Sistemi Operativi per smartphone – Segmento business

I miei dubbi sui dati spropositati di Android nel segmento smartphone (anche secondo le recenti analisi) sono in parte confermate dai dati relativi ai browser per smartphone e ovviamente da quelli sulla vendita del nuovo modello iPhone 4S.

Il dubbio su quale fosse il reale segmento usato dalle analisi sembra inoltre confermato dal Report 2011 di iPass (The iPass Global Mobile Workforce Report) sul Mobile Entrerprise, secondo cui in appena un anno la diffusione del dispositivo di casa Apple tra gli utenti business è cresciuto dal dal 31% al 45%.

L’iPhone vince in termini assoluti, ma se guardiamo alla crescita il trend migliore è ad appannaggio dei cellulari con sistema operativo Android, passato al terzo posto con una diffusione di oltre il 20%, contro l’11% dell’anno precedente. Un’ottima crescita che è andata a penalizzare rivali del calibro di Symbian e Windows Phone, incidendo in piccola parte anche sullo share del Blackberry, che però tiene salda la sua seconda posizione.

E la scelta ricade nella maggioranza dei casi su smartphone dotati di iOS o Android OS. La ricerca attribuisce i motivi di tale scelta all’età dei partecipanti, diminuita di circa 5 anni rispetto al sondaggio dell’anno scorso (quando era di 41 anni), ma anche alla crescente tendenza tra le imprese a consentire ai dipendenti di auto-selezionare lo smartphone che preferiscono.

Chiedendo ai lavoratori quale è il prossimo smartphone che desidererebbero acquistare, il 18% risponde l’iPhone; l’11,2% Android; il 10% il Blackberry; 3,6% Windows Mobile; 2,3% Blackberry.

In generale, oggi il 95% dei lavoratori mobili possiede uno smartphone, solo un anno fa erano l’85%. Oltre il 91% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare il proprio smartphone per lavoro, contro una percentuale di appena il 69% del 2010.

In generale si osserva nelle aziende un incremento dei dipendenti in modalità mobile che si affidano sempre di più (44%) a dispositivi “intelligenti” che consentano loro di svolgere il proprio lavoro anche fuori dalla sede aziendale, rimanendo sempre connessi e potendo consultare file ed email senza doversi portare dietro il peso di un pc portatile

Non solo smartphone, tuttavia: il tablet diventato il terzo dispositivo mobile più utilizzato nel periodo 2010-2011 dai professionisti. Anche perchè il 42% degli intervistati ha dichiarato di lasciare i propri computer portatili aziendali sul posto di lavoro e di preferire l’utilizzo di dispositivi mobili quando si allontanano dall’ufficio.

Fonte: The iPass Global Mobile Workforce Report e PMI.it

Questo post è stato visto 1705 volte!

Posted on 20 Novembre, 2011 at 10:36 am by amauro · Permalink
In: Apple, Cellulari · Tagged with: