OpenSSH nativo per sistemi operativi Windows

In questo post, viene descritto come nelle ultime versioni dei sistemi operativi Windows, dalla versione 1709 (nota anche come Fall Creators) è possibile aggiungere sia il client che il server di OpenSSH nativi per Windows.

In realtà si tratta ancora di versioni beta e, come tali, dovrebbero essere utilizzate con cautela, ma possono tornare utili in situazioni in cui si necessita di un client ssh e non si vuole installare software di terze parti.

Per abilitare la funzione di client o di server ssh andare nei Settings, Apps and features e quindi Manage optional features

C’è anche da dire, che a parte il client (per il quale esiste comunque Putty), la necessità di SSH su Windows non è così determinante come su ambienti Linux e Unix.

Un sistema operativo Windows può essere gestito da remoto (con connessioni cifrate) in diversi modi. Per quanto riguarda la riga di comando WinRM o PowerShell sono normalmente la soluzione più naturale.

Questo post è stato visto 294 volte!

Posted on dicembre 17, 2017 at 10:35 am by amauro · Permalink
In: Windows

Leave a Reply