Nuovi Apple iPad

Alla fine, dopo tanti rumors, Apple ha realizzato una versione più piccola del famoso iPad. Questo il sito web ufficiale con i dettagli.

La verità è che è stata rilasciata l’intera nuova linea di iPad, inclusa la quarta generazione del modello “maggiore” con processore A6X rinnovato e più efficiente (derivato da quello dell’iPhone 5), LTE aggiornato per supportare un maggior numero di Paesi (come già avviene per l’iPhone 5), porta Lightening (il nuovo “contenstato” connettore) e display Retina (ma che in fondo esisteva già sull’iPad 3). Un aggiornamento imprevisto e inedito per modelli presentati meno di sei mesi fa e che già subiscono un refresh acquisendo piccoli aggiornamenti tecnologi, più per allinearsi al nuovo iPhone, che per reale necessità di mercato.

Personalmente questa mossa da un lato necessaria per allineare i prodotti, dall’altra l’ho trovata completamente innopportuna. Non era meglio rinviare l’iPhone 5 o anticiparlo e saltare direttamente la versione 3 dell’iPad? Si crea una frattura fra i clienti storici che ora devono cambiare buona parte degli accessori e i clienti nuovi che invece possono partire da zero (salvo poi magari trovarsi con accessori inutili dal prossimo modello). Peggio ancora per i clienti che hanno preso l’iPhone 5, e poco dopo l’iPad 3, questi meritavano un’informazione migliore!

L’attesa (?) versione mini è sottile (7,2 millimetri), leggero (meno della metà con i suoi 310 grammi) confermando le voci che lo davano 23% più sottile e il 53% più leggero dell’iPad di terza generazione (quello in commercio fino a ieri), anzi per usare le parole di Schiller «è sottile come una matita e leggero come un bloc-notes, ma racchiude un veloce chip A5 dual core, videocamera FaceTime HD, fotocamera iSight da 5 megapixel e wireless ultraveloce, il tutto garantendo un’autonomia di ben 10 ore».

Ha display da 7,9 pollici con risoluzione di 1.024×768 pixel, la medesima risoluzione dell’iPad e dell’iPad 2 e per questo compatibile con tutte le 275mila applicazioni ottimizzate presenti nell’App Store (700mila software presenti per oltre 35 miliardi di download complessivi). La connettività comprende Wi-Fi e LTE, oltre che il 3G, mentre il collegamento al computer è assicurato dall’ormai immancabile porta Lightning.

I prezzi: 329 euro per la versione da 16 GB, 429 euro per quella da 32 GB e 529 euro per la 64 GB. Invariati i prezzi dell’iPad tradizionale, aggiornato alla quarta generazione, mentre i mini saranno in commercio in Italia dal 2 novembre prossimo.

A questi prezzi sarà interessante la guerra contro gli altri tablet in questa fascia (che costano anche meno della metà!): l’iPad mini saprà conquistare una fascia di mercato significativa con il suo fratello maggiore (che domina il mercato) o potrebbe iniziare a segnare l’involuzione di Apple sui suoi prodotti mobili?

 

Questo post è stato visto 1626 volte!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Posted on ottobre 24, 2012 at 6:26 pm by amauro · Permalink
In: Apple, Tablet · Tagged with: ,

One Response

Subscribe to comments via RSS

  1. […] già scritto, Apple ha annunciato qualche settimana fa i nuovi iPad che includono non solo il nuovissimo modello […]

Subscribe to comments via RSS